Arnica, tutte le sue proprietà e come prepararla!

Leggi anche La Dieta Green!

I balsami e le creme curanti all’Arnica venivano preparati in antichità dalle donne di casa con l’aggiunta di altre erbe per creare la propria farmacia di casa nel momento del bisogno.

💌Ordina la tua arnica biologica su WhatsApp+41797421485

Sebastian Kneipp, il Dio della naturopatia e dell’omeopatia, conosceva bene l’arnica, che cresce a un’altitudine compresa tra gli 800 e i 1500 metri.

Curarsi con le piante secondo Sebastian Kneipp significa fare una terapia non solo a base di cibo, tisane, succhi di pianta fresca, ma anche di oli essenziali ottenuti dalle piante, per praticare massaggi, impacchi o in aggiunta al bagno.

Nativa dell’Europa in natura conta più di trenta specie, l’Arnica è utilizzata da secoli anche come erba medicinale.

L’uso più diffuso dei fiori, invece, è in naturopatia e omeopatia.

L’Arnica ha forti proprietà antibatteriche, anti infiammatorie e anti spasmodiche. L’Arnica è particolarmente raccomandata per il dolore che deriva da traumi (come una caduta) o da infiammazioni (come l’artrite) e offre un rimedio alternativo veramente green contro il dolore.

È ottima anche contro le vene varicose e gli ematomi.

L’Arnica cura i dolori da infezioni gengivali, infezioni alla gola o tonsillite, bronchite, tosse, febbre, raffreddore e influenza.

Gli impacchi sono poi un ottimo rimedio anche contro i crampi addominali e i nostri fastidiosissimi dolori mestruali.

Si sta ancora ricercando tutta la gamma di potenziali usi per l’ Arnica che sono veramente molti!

Alcuni medici e gli omeopati consigliano l’Arnica anche per usi che comprendono il parto, mal di testa, cicatrici, acne, morsi di insetti, burnout mentali, tinnito e jet lag.

Nell’ambito dell’omeopatia invece, il trattamento dipende dal singolo paziente, pertanto, per i migliori risultati, programmate sempre un consulto medico.

Crema curante all’arnica:

100 ml olio additivo all’arnica & 15 g di cera vergine

Prendete la cera vergine e lasciatela sciogliere a bagnomaria quando si sarà sciolta aggiungete l’olio di Arnica e miscelate bene il tutto. Quando il composto è ancora liquido versatelo in un apposito barattolo e chiudetelo bene.

(Lavorate sempre con i guanti sterili che troverete in farmacia e disinfettate sempre gli utensili e i barattoli con l’alcol per evitare la formazione di batteri).

La vostra crema all’arnica è pronta!

Vi consiglio di farne sempre poca alla volta e di tenerla in frigorifero così non avrete bisogno di aggiungerci i conservanti che si sa…tanto green non sono!

Personalmente ho provato grande sollievo dal mal di schiena in gravidanza facendo impacchi con la crema all’Arnica!

Voglio ricordarvi inoltre di tenere sempre l’Arnica lontana dai bambini perché anche se è naturale non va assolutamente ingerita!

 

Buona guarigione a tutte voi!

 

Ale

 

 

Archivi

Lascia un commento