Forum

Punti neri  

  RSS

Amberle
(@amberle)
Active Member
Registrato: 1 anno fa
Post: 14
08/10/2017 9:03 pm  

premetto che lascio andare il cervello in questo post. sono solo mie considerazioni personali a seguito di vari giorni in cui sto facendo mumble mumble per capire come ho fatto ad eliminarli.

non ho notato grossi miglioramenti dopo il cambio di regime.  ho provato vari modi:

- maschere (nessun risultato). se usavo le erbe indiane (amla, neem, brahmi, lotus sacro) mi sono venuti meno brufoli, ma non sono stata così costante da verificare se erano davvero loro

- spazzole viso. a parte le manuali che mi facevano un ottimo scrub, quelle elettriche (tipo clarsonic) mi irritavano e facevano uscire più impurità che altro. da parte mia bocciate. continuo ad usare la manuale per lo scrub settimanale in modo da levigare la grana della pelle e basta

- mettere meno parte lipidica nel mio detergente viso (dato che me lo faccio da me sono scesa ad un 2-3% dal 10% di partenza). pelle pulita, ma che necessitava comunque di una crema ricca dopo

- pulizia del viso con i cerottini fatti in casa a base di colla di pesce. mah... tolti, veniva il buchino e poi ritornavano

- pulizia con bicarbonato e poi succo di limone diluito. bella pulizia sgrassante... ma ne avevo davvero bisogno? no. metodo troppo ad urto per i miei gusti e la mia pelle. bocciato.

 

ho deciso di provare ad utilizzare con qualche modifica personale il metodo alla base del famoso olio indiano, cioè: chiodo scaccia chiodo. da aprile ho deciso di lavarmi il viso in più mandate: 

1- detergente col tensioattivo per togliere il più possibile del trucco

2- struccante bifasico per togliere gli strati di nero dagli occhi

3- detergente più "grasso" leggermente levigante.

quest'ultimo non lo avevo in casa e sono partita dal mio detergente base senza tensioattivo (uso solo il coco-glucoside) e l'ho portato ad un 30% di grassi, poi per dare un briciolo di consistenza ed evitare una separazione troppo grossa ci ho aggiunto dell'amido di riso (a volte anche la fecola di patate, se mi scordavo di comprarlo) e dell'olio essenziale di timo, lavanda e mirra. 

morale della favola: da quando faccio così, mi sento la pelle più morbida e lisciata (non conto quella settimana di sfoghi ormonali, ok?), mi sono spariti i punti neri e devo dire che anche i pori si vedono leggermente meno, in estate non ho avuto bisogno della crema dopo (la pelle non tirava), non mi sono ritrovata con il sebo che strabordava. 

credo che una certa quantità di lipidi nel detergente per il viso mi sia servito per portare via i punti neri (alla fine è sebo=grasso ossidato) e per regolarizzare la produzione da parte della mia pelle.

è scontato che questo me lo sono creato su misura e che non è detto che vada bene a tutti soprattutto alle pelli grasse o molto secche. ma forse il principio dietro credo possa essere applicabile a tutte le tipologie di pelle. la mia è normale a tendenza secca e che sono mesi che la gestisco con rimedi alternativi, quindi di sicuro faccio poco testo.


RispondiQuota
Share:
  
Working

Please Login or Registrazione