La dieta “KETO” o Chetogenica: benefici e struttura!

La dieta chetogenica è un regime dietetico nato come terapia alternativa per la grave malattia dell’epilessia infantile.

Oggi è utile per la rapida perdita di peso soprattutto in caso di obesità grave o per perdere molti chili accumulati per esempio dopo una gravidanza. È conosciuta anche come trattamento di diverse patologie tra cui il diabete.

Per dieta chetogenica, o semplicemente keto, si intende un regime dietetico in grado di indurre e mantenere uno stato di “chetosi”cioè?? vi spiego meglio…è una condizione metabolica in cui vengono utilizzati i corpi chetonici che sono per intendeci: acetone, acido acetoacetico, normalmente presenti nel nostro sangue in quantità trascurabile, come composto energetico al posto del glucosio (zucchero).

Nata quasi 100 anni fa, divenne popolare negli anni 20 come alternativa terapeutica al digiuno nell’epilessia infantile. Fu il Dr. Russell Wilder della Mayo Clinic che nel 1924 scoprì le caratteristiche della dieta keto e ne pubblicò i dati scientifici.

In cosa consiste la dieta chetogenica?

Esistono diverse modalità per indurre lo stato di chetosi nel corpo…. il primo è il digiuno (condizione chetogenica per eccellenza ma forse troppo drastica per noi:-) ).

Le versioni conosciute della dieta chetogenica sono diverse, tra cui:

Dieta chetogenica standard (SKD): si tratta di una dieta a basso contenuto di carboidrati, moderato consumo di proteine e ricca di grassi. In genere presenta il 75% di grassi, il 20% di proteine e solo il 5% di carboidrati (i pochi carboidrati sono forniti unicamente dalla verdura);

Dieta chetogenica ciclica (CKD): questa dieta comporta l’introduzione di brevi periodi con un’assunzione maggiore di carboidrati, ad esempio 5 giorni chetogenici seguiti da 2 giorni a maggior assunzione di carboidrati;

Dieta chetogenica intermittente (TKD): questa dieta consente di assumere i carboidrati prima e dopo gli allenamenti;

Dieta chetogenica ad alto contenuto proteico: è simile alla chetogenica standard, ma include più proteine. Il rapporto è spesso 60% di grassi, 35% di proteine e 5% di carboidrati.

La chetogenica ciclica e la chetogenica mirata rappresentano metodi più avanzati e sono utilizzati principalmente dai culturisti o dagli atleti.

Invece, la dieta chetogenica standard e la chetogenica ad alto contenuto di proteine sono le più usate, per perdere peso.

Dieta chetogenica: a cosa serve?

Numerosi studi evidenziano che la dieta chetogenica favorisce la perdita di peso, migliora la salute e ha dei benefici nel trattamento del diabete, nell’epilessia e nel morbo di Alzheimer.

Diversi studi hanno confrontato una dieta a basso contenuto di grassi con una dieta chetogenica per valutare l’efficacia nella perdita di peso e i risultati hanno dimostrato la superiorità della dieta chetogenica. Inoltre in uno studio del 2013 sono stati determinati gli effetti di una dieta a basso contenuto di carboidrati sulla composizione corporea e sui fattori di rischio cardiovascolare nelle donne obese. Ne è emerso che le donne che hanno seguito la dieta chetogenica hanno perso 2 volte più peso rispetto a quelle a regime ipocalorico e con una bassa percentuale di grassi (pari al 30%), presentando anche un miglioramento dei livelli di salute.

Cosa si può mangiare e cosa no?

Sì!:

carne di manzo, porco, pollo e tacchino, uova, pesce e crostacei, burro, olio di cocco, olio di avocado, fragole e frutti di bosco (con moderazione), Spinaci, lattuga, coste, carde, cima di rapa, cavoli, zucchine, finocchi, peperoni verdi, radicchio, ravanelli e sedano, cipolle, asparagi, porri, carciofi, fagioli e melanzane, formaggi sì quelli che hanno meno di 3g di carboidrati netti su 100g ( quindi: cheddar, brie, camembert, caprino, fontina, gorgonzola, mozzarella, philadelphia e feta greca), panna (la panna senza zucchero viene usata dalla dieta Keto in aggiunta moderata a caffè e frutta).

Come avete notato nell’elenco manca il latte. Il latte di mucca è un alimento proibito nella dieta Keto in quanto viene sottoposto ad un trattamento che va ad eliminare i grassi inserendo invece carboidrati e zuccheri. In alternativa si può comprare il latte di cocco o di riso.

Altri alimenti proibiti sono:

In breve, qualsiasi cibo ad alto contenuto di carboidrati, dolci, dolcificanti: tutti! Zucchero, miele, melassa, sciroppo d’acero, sciroppo d’agave. Ortaggi a radice e tuberi: patate, patate dolci, carote, barbabietole, tutti i cereali, alcol.

Esempio di giornata tipo:

Per chiarire meglio come dovrebbe essere strutturata una dieta chetogenica eccovi un menu:

Colazione: Omelette (con formaggio, prosciutto e funghi) accompagnata da caffè/tisana/infuso/tè senza zucchero Snack: Yogurt intero con scaglie di cocco

Pranzo: Insalata mista con petto di pollo grigliato, feta, olive e avocado Snack: Frutta secca

Cena: Trancio di salmone al vapore con spinaci cotti in olio di cocco

BUON APPETITO!

Archivi

Lascia un commento