Viaggiare con bambini piccoli!

Viaggiare con bambini piccoli! Che incubo! si pensa… ma in realtà non è proprio così. Come sapete voi che mi seguite sul blog o su Instagram sapete bene quanto io sia disorganizzata in tutto quello che faccio e questa è una critica che faccio io stessa ogni volta a me stessa, ma devo dirvi che in molte situazioni, specialmente quando devo viaggiare, questo mio NEO mi ha salvato la vita alla grande!

 

 

Ho cominciato a fare le valigie il giorno prima e non ci ho messo molte cose per i bambini, le cose essenziali anche perchè il mio pensiero è; Anche nel posto in cui andrò ci sono negozi, farmacie, dottori, ospedali, ristoranti…quindi non mi stresso per niente a preparare venti bagagli, anzi, penso sempre a lasciare spazio nel caso io volessi poi portarmi delle cose a casa…

Di solito mi occupo di trovare i biglietti online e di fare il check in online, per evitare di passare troppo tempo in fila negli aeroporti perchè io ho la fobia degli aeroporti. Tutta quella gente in massa mi crea una grande, grandissima ansia. Al contrario appena poggio i piedi sull’aereo mi rilasso e il più delle volte mi addormento. Ma so per certo che per molte di voi è il contrario!

Amo tantissimo volare, avere la sensazione di cambiare cielo…è una delle sensazioni più belle al mondo. Però, c’è un però…e ce da dire che quando si viaggia con dei piccoli è un altro paio di maniche. Devi essere costantemente presente e devi avere mille occhi e mille orecchie.

Poi se come i miei hanno così poca differenza di età è ancora più complicato. Io non mi porto giochini, libricini, giocattolini e cavolate varie perchè siamo sincere, ci giocano cinque minuti poi li buttano per terra e quando l’aereo atterra devi raccattare cose sparse per l’aereo…anche no!

Non vi consiglio i calmanti, quando ero piccola mia madre me ne diede uno e mi sono svegliata dopo tre giorni. Quello che serve veramente sull’aereo è parlare con loro, fargli capire cosa sta succedendo, quanto sia bello, parlargli del posto dove state andando e di come sarà… raccontargli una storia (senza libro) provare a farli dormire un po’. Mangiare, bere. Se poi avete anche un bebè come il mio e nulla, piange a squarcia gola e non ne vuole sapere in nessun modo dovete, per forza, fare buon viso a cattiva sorte, prima o poi smetterà di piangere, prima o poi si calmerà, prima o poi scenderete dall’aereo e prima o poi vedrete il mare.

Per quei passeggieri che appena vedono bambini storcono il naso e vedi che pensano: Ma cosa gli viene in mente a questi di viaggiare in aereo con dei bambini piccoli…”pensate che anche l’ignoranza, prima o poi cesserà di esistere dai. Poi ragazze, non state troppo a sentire gli aneddoti delle amiche, ogni viaggio è diverso, e viene vissuto con emozioni differenti. Un viaggio da incubo può anche regalarvi una vacanza da sogno quindi tutto sommato forse il gioco vale la candela.

Riguardo alla mia esperienza, Noah e Joel sono stati bravissimi! Si sono goduti ogni istante del viaggio, anche in macchina da Porto a Nazarè. Non si sono mai lamentati. Che sono comunque diverse ore di viaggio…il piccolino invece ha faticato parecchio. Bisogna anche dire che un anno e mezzo è un’età particolare. Cominciano a voler muoversi di più, non vogliono più stare troppo tempo in braccio, cominciano a dormire meno, a mangiare altre cose, a spuntare i dentini…insomma tante cose nuove nello stesso periodo. E bisogna essere consapevoli, prima di partire, che non sarà una vacanza tranquilla/romantica/rilassante. Sarà una vacanza alternativa dove non ci sarà, almeno per noi mamme, molto tempo per dormire e dedicarsi a noi stesse. Ma se avete fortuna e avete un Angelo come me, qualche rilassante bagno in piscina la sera, o qualche bella ora di sonno indisturbate lo potete comunque fare cedendo il testimone al marito/fidanzato/compagno.

In conclusione vi dico che tutto sommato il viaggio con Elijah è stato molto stancante fisicamente ma anche molto ma molto bello. Siamo cresciti e ci siamo arricchiti come famiglia e ora stiamo prenotando il nostro viaggio in Americaaaaaaaaaaiuto:-)

Archivi

Comments (1)

Lascia un commento