Essere mamma è un mestiere difficile!

Essere mamma è un mestiere difficile!

A volte non è facile parlare del post partum, e di quanto sia difficile per una donna quel momento. L’emozione che contraddistingue più di tutte questo periodo è l’ansia. Mille domande che ti riempiono la testa, mille dubbi. Mio figlio era tanto piccolo quando lo abbiamo portato a casa, è nato un mese e mezzo prima, io avevo il terrore che si disidratasse.

Ero letteralmente terrorizzata, spaventata. Vedevo tutti tranquilli intorno a me e mi chiedevo come potessero esserlo. Ho cominciato a sentirmi sola e impaurita da aver paura di restare sola con mio figlio! Ho avuto varie fortune però; la prima in assoluto il mio carattere.

Io lotto, combatto, affronto. Io mi faccio molto coraggio sola! Non ho mai mostrato questa difficoltà inizialmente dicendo a me stessa “io sono sua madre. Io ce la faccio sola con lui!” È così che io mi incoraggio, parlando con me stessa e impegnandomi. È stato così che l’ho preso e l’ho cambiato per la prima volta da sola. Così da sola l’ho preso e gli ho fatto il suo primo bagnetto. Così da sola l’ho sdraiato sul fasciatoio e gli ho fatto la prima nostra fisiologica.

Si, lo so ora sembrano cavolate ma vi assicuro che la prima volta sembrano montagne insormontabili!!! Non è che non ci fosse nessuno che potesse aiutarmi ma io sono così, quando ho paura di una cosa o comunque di sbagliarla io prendo e la faccio! Ecco, la mia fortuna numero uno è questa. Essere così determinata! La mia seconda fortuna invece è stata Cecilia, la mia prima figlia nata morta alla trentasettesima settimana di gravidanza.

Quando è nato Leonardo io sapevo perfettamente di quanto ero stata fortunata ad averlo. Sapevo quanto era importante godermi ogni secondo di lui, di noi. Infatti quando mi sentivo impaurita o agitata, o peggio ancora nervosa mi dicevo “ricordati che lo scorso anno a quest’ora avresti pagato oro per avere la tua bimba da accudire, per avere notti insonni con lei, per avere i suoi pianti, i suoi sorrisi, la sua vita!” Ed è così, grazie a queste fortune che non mi sono “depressa” dopo il parto, o comunque grazie a questo ho “combattuto” ancora una volta nella mia vita contro la tristezza e la solitudine!

Io ho un carattere particolare perché (a parte mia mamma e forse un po’ mio marito) nessuno si è accorto che ero in difficoltà e sono riuscita anche in fretta a risolvere tutto sola, ma voglio fare un appello a tutte le neo mamme, chiedete aiuto, parlate, sostenetevi e soprattutto sappiate che è tutto normale e che tutto passa e soprattutto per un amore così grande, ne vale la pena di affrontare tutto questo ❤️

 

E voi come avete passato i primi mesi? è stata dura?

 

 

 

Bacione Bibybrigitte

an unconventional mom

Archivi

Lascia un commento