La top ten dei prodotti per la cura del viso!

La top ten dei prodotti per la cura di viso e corpo.

 

Eccoci ragazze, come promesso un sacco di tempo fa vi posto qui la mia top ten di prodotti per voi per il viso:

 

10.

Decimo posto per una crema tutta made in Switzerland. Si chiama Remederm ed è di Luis Widmer una marca molto conosciuta in Svizzera e nel mondo. La crema Remedrem di Luis Widmer ha una testura setosa ed è adatta a tutti i tipi di pelle ma specialmente per le pelli molto secche che vogliono prevenire o curare aventuali segni dell’età. La remederm agisce su tre fronti: Protezione, cura ed idratazione. Grazie alla sua speciale consistenza entra in profondità negli strati subcutanei della pelle. Inoltre grazie al complesso degli aminoacidi regola le normali funzioni della pelle ovvero regola la produzione di sebo, stimola la circolazione ridonando colorito e favorisce la naturale produzione di collagene.

Contiene:Vitamina A, Vitamina E, Pantenolo, Aminoacidi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

9.

Posto per SBT cell idental care. Cercherò di spiegarvi in maniera semplice questa favolosa crema che di semplice credetemi, ha ben poco. Diciamo che è una cugina della più popolare La Prairie, questo perché è stata ideata proprio negli stessi laboratori e seguendo in parte lo stesso principio. Un medico dermatologo tedesco, il professor Steinkraus ha deciso, dopo vari anni di esperienza a stretto contatto con la pelle malata delle sue pazienti, di mettersi all’opera con i suoi ricercatori per ideare una crema che fosse il più identica possibile alla nostra pelle, voleva dare alla pelle il nutrimento di cui aveva veramente bisogno. Quindi, cosa ha fatto di speciale? è presto detto.

Mentre per l’80% le altre case di cosmetici preparano le creme con una percentuale d’acqua lui, questo genio, ha deciso di cambiare l’acqua con qualcosa di più potente, qualcosa che noi stesse già abbiamo nella nostra pelle e si chiama “Cellnährflüssigkeit” che tradotto alla lettera significa mangime per le nostre cellule.

Questa sostanza che è identica alla sostanza già presente nella nostra pelle, come vi dicevo pocanzi, col tempo diminuisce facendo sì che noi acquistiamo rughe, pelle secca ecc…grazie a questa crema e all’invenzione del professor Steinkraus la pelle riceve di nuovo il suo completo nutrimento e ringiovanisce! Ragazze…provare per credere!

8.

posto, direttamente da Parigi c’è lei, Sisley. Se per quanto riguarda i vestiti ormai, ha perso il suo charme, i cosmetici al contrario continuano a stupire tutti per la loro efficacia. Sisley parte da un concetto semplice ma molto efficace ovvero il cosiddetto “Phyto” cioè tutto ciò che riguarda la crema e i trucchi è estratto esclusivamente dalle piante, dalla natura. La sua crema è una vera bomba sul mercato proprio perché negli ultimi anni con la scoperta di sempre più sostanze cancerogene la gente comincia a concentrarsi sul naturale e su ciò che deriva dalla natura. Sisley è il numero uno in questo senso basti pensare che aveva capito tutto già nel 1976, e ad oggi è presente in ben 90 paesi. La crema Sisleya è la vera regina di Sisley, questa crema infatti non solo riduce le rughe visibilmente ma rimpolpa e ridifinisce i contorni del viso. Ha una profumazione che fa pensare alla montagna a quelle sere d’inverno davanti al caminetto, al profumo del legno mischiato a quello del muschio selvatico, insomma, questa crema non è solo super benefica è anche un’esperienza da vivere ad occhi chiusi.

 

Saliamo di un posto ed arriviamo alla crema numero 7.

di nome Clarins Haute Exigence Jour/Nuit è una crema anti aging ma anche una prevenzione quindi la potete tranquillamente usare a partire dai venticinque anni ( che è diciamo il momento in cui la pelle comincia il suo normale processo d’invecchiamento). Questa crema anche lei di origini francesi si aggiudica il podio a livello nazionale tra le creme più amate dai Francesi. Clarins nasce nel lontano 1954 dalle mani di un giovane studente di medicina Jacques Courtin-Clarins il quale, dopo aver avuto un grande successo decise di dedicarsi anima e corpo alla realizzazione di prodotti di alta qualità per la cura della pelle. Ben presto anche il fratello si aggiunse alla lista dei produttori della casa Clarins e dopo di lui tutta la famiglia Courtin-Clarins.

Al 6.

posto una delle mie favorite in assoluto la clinique moisture surge. Come già vi farà intuire il nome è una crema super idratante. Quando l’aprirete vi sembrerà un gelato perché il colore e la consistenza fanno pensare ad un sorbetto alla fragola. Quando l’applicate invece sembra velluto sulla pelle; avrete la sensazione di aver fatto un esfoliante, una maschera e una cura di acido ialuronico insieme.

Le proprietà idratanti di questa crema sono eccellenti.

Super da usare mattina e sera ma anche da fare una volta a settimana come maschera di bellezza.

 

 

Saliamo di un gradino arrivando così al 5.

posto in classifica e troviamo Med Beauty Swiss creata dal Dottor Gerny di Zurigo si trova a metà fra la crema medicinale e la crema cosmetica. Questa linea di lusso è capace di soddisfare appieno ogni vostro desiderio. La rolls royce della marca Med Beauty Swiss è la Cell Premium e come potete intuire dal nome si tratta di una crema a base di cellule staminali ricreate dalla natura per garantirvi non una crema ma una signora crema. Appena aprirete il barattolo vi verrà voglia di tuffarvici dentro e mangiarla ma ve lo sconsiglio..perché è più cara del caviale.

 

 

Al 4.

posto, un pelino sotto il podio c’è la crema di Valmont. Chi conosce Valmont sa che è una delle creme numero uno al mondo e chiunque: Star dello spettacolo, attrici di cinema, insomma, chiunque può permettersi il meglio si affida a Valmont!

Correva l’anno 1985 quando Didier & Sophie Guillion hanno dato vita ad una delle creme più vendute al mondo. In questi trent’anni di esperienza questi due specialisti in cosmesi e bellezza hanno portato Valmont non solo sugli scaffali delle profumerie più esclusive e lussuose del mondo ma anche nelle cliniche di bellezza più rinomate. Cell premium è il gioiello che è stato creato sempre sulla base di cellule staminali con aggiunta di specifiche piante ed oli essenziali tutti dalla natura Svizzera.

 

 

Ci siamo! 3. posto!

Medaglia di bronzo per una crema che a noi estetiste fa sognare! una crema che alla sua presentazione ci mancava il fiato. Chi non è del mestiere forse non riesce a capire bene tutto il lavoro che c’è dietro una semplice crema; dalla sua idealizzazione, agli ingredienti scelti e selezionati, dal nome per arrivare infine ad un design!

Tutto pensato per voi, per le vostre esigenze. Si chiama La Prairie e penso proprio che il nome vi suoni famigliare. Quando si parla di lusso, si parla di La Prairie. Quando incontrate delle russe milionarie con la pelliccia vera e la borsa di Miu Miu disegnata esclusivamente per loro, state pur certe che usano La Prairie. Ma devo anche dirvi che il mondo è cambiato, noi donne siamo cambiate e sempre più “persone comuni” come la sottoscritta e molte altre comprano La Prairie. Perché anche se è vero che è la crema in assoluto più costosa ( io almeno non ne ho mai viste di più costose) devo anche o posso anche garantirvi che avrete gli effetti desiderati.

E se ritrovare la giovinezza non significasse solo aggiungere anni alla vita, ma aggiungere vita agli anni?
Sulle rive incontaminate del Lago di Ginevra, in Svizzera, la Clinique La Prairie nacque con un’unica missione: indicare la via verso il ringiovanimento. Il Dottor Paul Niehans, brillante laureato dell’Università di Zurigo, era convinto che la scienza fosse la chiave per svelare i segreti dell’eterna giovinezza. Dopo anni di ricerche, nel 1931 il Dottor Niehans arrivò a un’innovazione rivoluzionaria: il trattamento cellulare –, che elaborò presso la Clinique La Prairie con risultati straordinari.

La cellular radiance cream merita assolutamente il terzo posto. Creata sulla base di cellule staminali attive la radiance non solo funge da anti età super potente ma in aggiunta ha anche il radiance complex che dona visibile lucentezza e vitalità alla pelle dopo solo un’applicazione!

Meritatissima medaglia d’argento a Ultravital Cellcosmet Switzerland.

Ispirata dalla celluloterapia, la cosmetica cellulare è nata in Svizzera negli anni ’80. Si è ispirata all’applicazione medica sviluppata dal professore svizzero Paul Niehans nel 1931, fondatore della celluloterapia. Un lungo percorso scientifico sarà comunque necessario prima dell’utilizzo di questa tecnica di rivitalizzazione nella cosmetica. All’origine il Dr. Alfred Pfister medico svizzero ed ex allievo del professore Paul Niehans
Visionario, appassionato di scienza cellulare nella sua applicazione medica, dedicherà gran parte della sua vita alla ricerca di una tecnica scientifica volta a superare i numerosi ostacoli incontrati nei processi utilizzati fino ad allora nei trattamenti di rivitalizzazione cellulare classici: liofilizzate o congelate, le cellule perdevano la loro efficacia.
Il Dr. Alfred Pfister troverà un nuovo metodo stabile, affidabile ed efficace. Nel 1955, crea un conservante in grado di rallentare il processo di deterioramento delle cellule: si tratta del Metodo CellVital. Grazie a questo metodo, le cellule vengono conservate efficacemente e possono continuare a “respirare”. Conservano tutta la loro forza vitale.
I test condotti dal Centro di ricerca Battelle di Ginevra (test del professor Warburg, Premio Nobel per la Medicina), confermeranno anche l’efficacia del metodo.

Con il raggiungimento di questo importante traguardo, sarà possibile controllare le cellule dopo il prelievo. Il Dr. Pfister utilizzerà tale metodo per molti anni in ambiente medico, nella sua clinica di rivitalizzazione. In seguito sarà suo figlio, Roland C. Pfister, a riprendere la direzione di questa clinica (1977 – 1985) situata sulle rive del Lago Lemano, in Svizzera.

Tutto questo per farvi capire che cellcosmet è la numero uno in quanto a cellule staminali. Perché? perché con i metodi di conservazioni delle altre case di cosmetici le cellule staminali sono sì ottime ma non saranno mai così concentrate. Cellcosmet invece, grazie alla speciale tecnica appurata riesce ad avere cellule staminali con una percentualità di vitalità altissime. Inutile dirvi che l’efficacia di queste creme è provata non solo da me ma da diversi scenziati!

Ci siamo ragazze, pronte per la numero 1?

Beh che dire, questa non è una crema. È un’icona! come il rosso Valentino, il cavallino della ferrari e le gonne a tubo di Jacky Kennedy.

Ogni mito ha un storia straordinaria legata alla propria genesi. E Creme de la Mer non fa eccezione. Il soin-icona più amato dalle star ha una nascita degna di un racconto mitologico. Creme de La Mer nasce in circostanze straordinarie.
Tutto ha origine con un incidente e una scoperta eccezionale. Molti anni fa, lo scienziato aerospaziale Max Huber subì un incidente in laboratorio che gli procurò gravi ustioni chimiche sul viso, all’epoca incurabili se non fosse stato per il suo intuito e la sua dedizione.
Nel lieto fine di questa storia e la nascita della straordinaria Creme de La Mer, infatti, l’intuito e la tenacia del Dottor Max Huber sono stati determinanti.Il Dr. Max Huber credeva che il mare fosse una risorsa miracolosa e studiando le immense risorse degli oceani ha individuò il Macrocystis Pyrifera, il fuco marino del Pacifico del Nord America, ricco di minerali con la capacità di crescere e rigenerarsi molto velocemente in grado di trattenere l’idratazione. Il Dr. Huber abbinò così al fuco marino ingredienti semplici e puri come il calcio, il magnesio, il potassio, il ferro, la lecitina e le Vitamine C, E e B12 e all’olio di agrumi, eucalypto, germe di grano, alfalfa e girasole. Partì da questa formula e sviluppò un processo di bio-fermentazione di 3-4 mesi che usava la luce e il suono per trasformare lentamente gli ingredienti in una crema miracolosa che venne brevettata come creme de la Mer.

Con il tempo, il tono migliora la pelle appare affinata, rughe estremamente levigate.

Bene ragazze non vi resta che scegliere la vostra preferita!

 

xoxo

 

Ale

Archivi

Lascia un commento