Come essere una mamma felice?

Come essere una mamma felice?

 

Sì lo so quando incontriamo altre mamme li facciamo tutti i sorrisini e la nostra frase preferita è: Tutto bene grazie, fare la mamma è la cosa più bella del mondo…mi sento appagata al 100%…

Ma diciamoci la verità, e a me potete tranquillamente dirla, ci sono dei momenti in cui il vostro alibi non regge.

Sarà perchè dopo aver passato trenta notti insonni, quando andate al supermercato con le mutande sopra i pantaloni, le cicche impigliate nei capelli, le occhiaie che nemmeno Chanel vi toglie più siete un po’ frustrate, anzi siete dannatamente frustrate. Guardate la porta del supermercato aprirsi e chiudersi…guardate il carrello della spesa, cercate urlando e sbraitando i vostri figli che saranno non so dove ad aprirsi le merendine e a spappolarle a terra, subite gli sguardi delle altre madri perfettamente pettinate che disinvolte fanno le loro compere e immancabilmente vi chiedete come sarebbe se mollaste li il carrello della spesa, prosciugaste il conto e fuggireste su un’isola lontana con un nome impronunciabile tipo takatuki tikitaki kakipaka…ma proprio in quell’istante la cassiera dice: Signora, signora dico a lei, è il suo turno. E li finisce il vostro sogno di 30 secondi sulla vostra fuga romantica con voi stesse.

Perché di la verità quella te stessa ti manca a volte.

 

Per il resto del tempo, come dicevo prima e come diciamo benissimo in giro alle altre mamme : Essere madre è la cosa più bella del mondo!

Ma quindi come si fa ad essere perennemente felici e perfette? esiste un antidoto? In realtà non vi so dire se esiste un’antidoto. Un grande maesto Zen diceva:

Abbi il coraggio di accettare ciò che non puoi cambiare

che sia il vostro passato, il vostro presente o il vostro futuro pensate sempre e costantemente a questa frase nella vostra giornata. È successo qualcosa di brutto che non puoi cambiare? accettalo…continua. Hai fatto qualcosa di sbagliato che non puoi cambiare? Accettalo e guarda avanti. Più in piccolo e nella tua quotidianità: Non puoi dormire? puoi cambiare questa circostanza?(No, il bambino è piccolo e si sveglia di notte, no il bambino è ammalato, sta facendo dentini o semplicemente non ha voglia di dormire). Accettatelo. Cominciate a fare di notte ciò che di giorno non è possibile. Rilassatevi, leggetevi un bel libro, guardatevi un film. Studiatevi una lingua, fatevi una maschera…tanto sarete stanche morte comunque tanto vale spendere il tuo tempo in maniera più creativa.

 

È una situazione che voi non potete proprio cambiare quindi fatevi coraggio e accettatela! I pensieri a volte ci stancano più dei fatti quante notti siamo state sveglie a pensare a qualcosa che non va, a degli errori passati, a una situazione spiacevole e non abbiamo dormito? Il segreto sta proprio nell’accettazione di noi stesse, con tutte le nostre disavventure, consapevoli che noi siamo mamme, siamo donne ma prima di tutto siamo fatte di carne, di ossa e di sentimenti e pure noi sbagliamo. E delle mamme perfette che incontriamo in giro che vi dico? beh, sono frustrate esattamente come noi se non di più hanno solamente imparato l’arte del camuffamento, che è l’antidoto numero due. Piacersi. Non dimenticatevi mai che sotto quelle occhiaie e la t-shirt piena di vomito siete ancora voi, siete ancora donne e siete ancora belle. E concedetevelo quel vestito in vetrina, mettetelo l’ombretto blu anche se vostro marito vi dice che siete belle anche struccate…guardatevelo un tutorial sui capelli e stupitevi di quanto potete essere femminili con una gonna ogni tanto. Lasciate che il portiere vi faccia l’occhiolino e sorridetegli. Sorridete alla vita sempre e comunque perché domani è un altro giorno e tutto può cambiare. Non smettete di sognare ad occhi aperti ma non fatelo solo per trenta secondi al supermercato, fatelo per tutto il tempo di tutta la vostra vita!

 

Baci baci

Ale

Archivi

Lascia un commento