Vivere da Hippie in Irlanda!

Devo dirvi care mamme, che il mio soggiorno in Irlanda risale a circa sei anni fa ed è stato di breve durata, in tutto cinque mesi!

Non avevo ancora i bambini quindi questa esperienza è stata senz’altro una delle cose più libere ed irresponsabili che ho fatto nella mia vita.
L’idea di cambiare aria con un budget veramente limitato mi è venuta dopo la fine di una storia durata sei anni.

Ho quindi deciso di ritrovare me stessa lanciandomi in una nuova avventura.

Ho scelto l’Irlanda per due motivi: Uno, è vicina quindi poche ore d’aereo(detesto volare). Due, l’Irlanda è un paese che ho sempre amato e in quel preciso periodo era pure uscito un libro: PS. I love you! Ambientato appunto, per gran parte a Galway.

Nella mia testa un po’ sapevo che cosa mi aspettava. Prati verdissimi, fiori e tanta, tanta pioggia! Devo dire che nel periodo in cui ci sono stata io invece(avrò forse avuto un gran c…) non pioveva tantissimo.

La mia prima fermata è stata Dublin. Ci ero già stata precedentemente in una mini vacanza e l’avevo semplicemente adorata.
Dovete sapere che Dublin è una città giovane dentro! Sempre in movimento, sempre in festa! Di giorno per le sue vie ci sono moltissimi artisti di strada che ravvivano parecchio l’atmosfera tipicamente Irish.

Dublin è una città vivace. Di notte poi, dopo due guinness diventa molto socievole. Gli irlandesi sono un popolo molto aperto! Sono un popolo estremamente scherzoso e divertente!
A Dublin ci sono moltissimi Bar con della bellissima musica dal vivo, musica da brivido! Gli irlandesi vivono la vita a tutto gas!

Le ragazze per esempio, escono la sera in gruppo, molto ubriache e con minigonne vertiginose.
E pensate che lì fa molto freddo. Il freddo in Irlanda è un freddo umido e inoltre c’è molto vento( pensate che ho passato cinque mesi con la berretta nella borsa in caso di emergenza freddo e non c’è stato un giorno che io non l’abbia usata).

Dublino inoltre è piena di piccoli e tipici ristoranti. Ma anche centri commerciali come per esempio il divertente Penny Market.
Dove con un Penny puoi comprare tutto. Dalle pantofole al dentifricio, dai guanti di lana al mascara. Insomma è davvero un mondo da scoprire.

Pur essendoci molte boutique per le vie del centro gli irlandesi non sono un popolo molto modaiolo.
I più vanno in giro con dei Jeans e la t-shirt con la scritta “Irish Drinking Team”.
Gli irlandesi come accennavo prima sono molto calorosi anche nel vestire. Mentre io gelavo loro erano in T-Shirt.
Ho passato la maggior parte del tempo a Dublino perché mi piace moltissimo come città. Me ne sono innamorata fin da subito.
Se volete fare delle foto mozzafiato per le vie della città vecchia non potete non fermarvi davanti al rosso e famosissimo Temple Bar.

Dove la sera devi fare una fila chilometrica per entrare!

Dipende un po’ che cibo siete abituate a mangiare perché in Irlanda non ho trovato moltissime varianti.
In Irlanda il pasto più famoso forse in assoluto è l’Irish Breakfast: Una colazione super calorica che ricorda un po’ la colazione americana.

L’Irish Breakfast di solito è a base di uova, pancetta, pane, affettati, funghi fritti, caffè, succhi e thè.
Fortunatamente l’Irlanda è anche un paese molto turistico e per questo motivo servono in alternativa anche delle colazioni più soft, tipo yogurt e cereali.

In Irlanda fanno però anche dei buonissimi ma supercalorici shake. Il shake o Milk shake, di solito è molto più grande dei nostri e viene fatto con latte, gelato, cookies al cioccolato e panna.
Uno Shake così ed ero piena per tre giorni circa. Però vi assicuro che sono i migliori mai assaggiati in vita mia!

I piatti tipici che offrono nei ristoranti sono per lo più la zuppa di pesce o di carne, quest’ultima simile ad un gulasch con patate, carote e verdure varie.

Il famoso Fish and Chips che ora solo a sentirne l’odore sto male da tanti che ne ho mangiati allora!
Il Fish and Chips è pesce impanato con patatine fritte. Lo puoi mangiare praticamente ovunque.
In strada ci sono roulotte che servono Fish and Chips in ogni angolo!
Un’altra specialità è l’agnello. Quando entri nei ristoranti tipici infatti viene servito spesso questo piatto.

L’agnello ha un odore molto forte di pecora ma è davvero molto buono!

Mi sono spostata a Galway in treno e questo devo proprio dirvelo, i treni in Irlanda non sono molto puliti. Guardate di fare pipì e pupù prima di salirci perché se per caso dovete farla sul treno avrete un trauma.
Il treno è affollatissimo e ce gente di tutti i tipi, anche diversi loschi individui, prostitute e persone che non vorreste incontrare di notte. Da sola, non ci salirei più. Ma appunto, ero giovane ed incosciente…
Galway è una cittadina affascinante! Variopinta, allegra e tradizionalista! Le persone come anche a Dublino sono molto spontanee e aperte.

Finisci per conoscere l’anziana signora col seno rifatto che fa Jogging ogni mattina davanti casa tua e ti saluta con : Hi Honey! How are you? Anche se non sa chi sei. Il Tassista ti racconterà tutta la sua vita in venti minuti di corsa perché in Irlanda sono tutti amici!

Il paesaggio in Irlanda è incantevole! In alcuni posti sembra di essere all’interno di una fiaba o nel paese degli Hobbit. I numerosi fiumi che scorrono nel verde, i ruscelli che sembrano cadere dal cielo, i mille e uno colori dei fiori in Irlanda, le pecore, che sono OVUNQUE tu vada fanno di questo paese, il paese delle meraviglie!

Il Connemara è una dei posti più belli da vedere in Irlanda. Potete prendere il Bus e fare un Tour che vi porterà a visitare un castello incantato in mezzo a un fitto bosco, sulle Cliffs of Moher, dove potete ammirare il mare del nord in tutto il suo splendore.
Durante il Tour a Connemara faranno delle soste in botteghe tipiche dove potrete comprare degli oggetti come portachiavi con il segno del quadrifoglio o maglioni di vera lana di pecora Irlandese.

A proposito…

Quel mio maglione comprato a Connemara tanti anni fa lo indosso ancora oggi, quando fuori nevica. Mi bevo una cioccolata calda e mi godo lo scoppiettio del fuoco ricordando tutti i favolosi posti che ho visto dell’Irlanda e a tutte le meravigliose persone che ho avuto la fortuna ed il privilegio di conoscere durante il mio viaggio. Eh sì…ogni tanto mi sale la malinconia. Ma il mondo è ancora tutto da scoprire!

Archivi

Lascia un commento